Oracle Database 12c R2 è anche on premises

Attenta a proporre anche in modalità convenzionale l’uso dei propri database, Oracle ha annunciato la disponibilità delle prime release di Oracle Database 12c R2 per l’implementazione on premises.
In questo modo, la versione 12.2 dell’Oracle Database 12c Release 2 è ora disponibile per tutti gli ambienti, ovvero in cloud, con Oracle Cloud at Customer e nei locali dell’azienda titolare della licenza.

In aggiunta agli aggiornamenti dell’architettura multi-tenant e delle tecnologie database in-memory per lo sviluppo entry-level e i carichi di lavoro mission critical, la nuova versione include oltre 300 nuove funzionalità per quanto riguarda disponibilità, prestazioni, sicurezza e produttività degli sviluppatori.

Andrew Mendelsohn, Executive Vice President, Oracle Database Server Technologies
Andrew Mendelsohn, Executive Vice President, Oracle Database Server Technologies

Da qui la proposizione di quello che Andy Mendelsohn, Executive Vice President Database Server Technologies di Oracle, ha definito in una nota ufficiale “il database più veloce, affidabile e sicuro per le imprese di qualsiasi dimensione”, ora proposto per l’implementazione in cloud oppure on premises.

Dalla sua, Oracle Database 12.2 ha, infatti, fino a 4.096 database collegabili per offrire risparmi ad ambienti consolidati e SaaS, cloning online e trasferimento dei database collegabili, prestazioni migliorate per i database in-memory, offload in tempo reale degli analytics in-memory per database standby attivi e partizionamento orizzontale nativo del database.

La risposta del mercato

A pesare è anche il parere degli analisti.
Nel report The Forrester Wave: In-Memory Databases, Q1 2017, Oracle Database In-Memory ha ricevuto il punteggio più alto nelle categorie “Offerta” e “Strategia” e guadagnato la posizione più alta per “capacità di esecuzione” nel Magic Quadrant for Data Management Solutions for Analytics stilato da Gartner un mese fa.

Infine, per dimostrare l’impatto di Oracle Database 12c per i cloud SaaS, Oracle Taleo Business Edition Cloud ha utilizzato Oracle Multitenant per abilitare cinquanta tenant Taleo per core e 320 MB di memoria per footprint ottenendo 25 tenant in più per core e una memoria decuplicata per footprint rispetto a un’architettura cloud database alternativa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO